Notizie e curiosità su Pisa

New economy e brand che crescono più rapidamente

È un termine che ha fatto capolino da qualche anno indicando tutto ciò che riguarda la nuova economia. Ma di quali parliamo nello specifico?

 

È un termine che ha fatto capolino da qualche anno indicando tutto ciò che riguarda la nuova economia, da intendersi come canali sui quali si muove, strumenti, intermediari, opportunità e quant’altro possa rientrare nel discorso macroeconomico. Amazon, per fare un esempio certamente noto a chiunque, è un soggetto della new economy, nato in seno alla rivoluzione multimediale della rete.
Fin qui si parla di volti noti, ma la nuova economia ha portato con sé tantissimi cambiamenti e una quantità smisurata di realtà che possono essere incastonate all’interno di questa macroarea. Quali sono i marchi che sono cresciuti maggiormente all’interno della rete?

  1. Amazon: torniamo proprio ad Amazon, colosso delle vendite online e re dei marketplace a livello mondiale. Per la verità il marchio è leader non soltanto nel suo settore ma in generale, parlando di economia a 360 gradi, visto che si tratta dell’azienda con la più alta quotazione in Borsa al mondo in questo momento. Il gigante costruito da Jeff Bezos è uno di quelli che può essere considerato un miracolo in quanto a crescita, soprattutto se si parte dai suoi albori quando era nato per essere un marketplace soltanto di libri. Oggi qualunque cosa transita invece da Amazon.
  2. eToro: se Amazon è il re dei marketplace, eToro probabilmente lo è delle piattaforme di investimento in rete. Un brand noto a livello mondiale, israeliano di nascita, il cui nome circola ormai a livello popolare: la sua forza è dovuta al fatto di aver lanciato il social trading (attitudine di fare trading online in modalità social) che ha fatto diventare la piattaforma una delle più diffuse e usate sul web (al riguardo si può leggere questa recensione di eToro).
  3. Apple: la mela morsicata è un brand noto in tutto il mondo per quella che è l’azienda con la maggior capitalizzazione. Anch’essa figlia della new economy, e non potrebbe essere altrimenti dato che si sta parlando di un marchio che nasce per distribuire e progettare dispositivi da utilizzare con la finalità di connettersi alla rete, dagli iPhone agli iPad passando per i MacBook. L’azienda di Cupertino per essere più precisi è stata la prima ad avere rivoluzionato il mondo dei computer da quando nel 1976 è stata fondata da Steve Jobs.
  4. Tesla: ultima arrivata in ordine di tempo in questo gotha di successo, la Tesla ha fatto letteralmente il boom negli ultimi mesi grazie alla commercializzazione di auto elettriche in versione sportiva, per molti il futuro della mobilità. Oggi Tesla è percepita in Borsa come un marchio di lusso motivo per il quale il suo titolo vale quasi 700 miliardi di dollari. si parla di quella che è considerata attualmente la casa automobilistica più importante al mondo, malgrado i tanti altri brand storici esistenti da decenni.
  • No results available