Notizie e curiosità su Pisa

Pisa scende in piazza contro la guerra in Ucraina. Ecco gli appuntamenti dei 3 presidi

Sono 3 i presidi previsti nei prossimi giorni a Pisa per protestare contro l’invasione in corso in Ucraina

 

Tanta è la voglia di scendere in strada e gridare NO ALLA GUERRA. Saranno 3 i presidi a Pisa nei prossimi giorni organizzati da associazioni, sindacati e partiti in segno di solidarietà al popolo ucraino. Ecco gli appuntamenti:

Sabato 26 Febbraio alle 17 in piazza Garibaldi il primo appuntamento promosso da Una città in comune: ” Il movimento contro la guerra ritorna sabato in piazza in tutta Italia e già in queste ore iniziative ci sono in diverse città. Anche a Pisa parteciperemo a questa giornata con una piazza contro la guerra dalle 𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟳 𝗶𝗻 𝗣𝗶𝗮𝘇𝘇𝗮 𝗚𝗮𝗿𝗶𝗯𝗮𝗹𝗱𝗶
Il gravissimo ed ingiustificabile attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina, all’interno di un’escalation militare che è cresciuta in questi anni fino al tentativo di un ulteriore e destabilizzante allargamento a Est della NATO, può avere conseguenze imprevedibili, ma comunque catastrofiche.
Cessate il fuoco immediato, protezione della popolazione civile, ripresa della via diplomatica: è urgente far sentire subito la nostra voce, forte e chiara, contro la guerra, contro la partecipazione dell’Italia a operazioni militari nell’Europa dell’Est, sotto le insegne della NATO” è la nota pubblicata sulla pagina Facebook

Secondo appuntamento domenica 27 febbraio in Piazza XX settembre organizzato da Azione e +Europa: “La direzione provinciale di Azione esprime la propria solidarietà al popolo ucraino, condannando con fermezza l’aggressione militare da parte Russa, in violazione del diritto internazionale.
Insieme a +Europa promuoviamo per Domenica 27 febbraio, alle ore 11, in Piazza XX Settembre (davanti al Comune) un presidio cittadino per la libertà del popolo Ucraino, invitando tutti i cittadini a testimoniare con la propria presenza piena solidarietà al popolo Ucraino e la condanna, senza se e senza ma, nei confronti della Russia responsabile di un’aggressione militare anacronistica e senza precedenti dal dopoguerra ad oggi” la nota pubblicata.

Terzo appuntamento per lunedì 28 febbraio alle ore 17:00 sempre in Piazza XX Settembre organizzato da diversi sindacati, associazioni e gruppi politici:

“Condanniamo l’ aggressione militare russa e chiediamo a gran voce lo stop immediato delle ostilità: il primo obiettivo deve essere la protezione umanitaria della popolazione civile. Esprimiamo solidarietà al popolo, ai lavoratori e alle lavoratrici dell’ Ucraina.

E’ necessario attivare urgentemente tutti i canali della politica e della diplomazia, in sede europea e in sede Onu.

Partecipiamo a tutte le iniziative di pace che si stanno moltiplicando in queste ore e mobilitiamoci per il Presidio organizzato Lunedì 28 febbraio a Pisa in Piazza XX Settembre dalle ore 17,00 alle ore 19,00.

CGIL CISL UIL  PISA, ANPI PISA, ANED PISA, ARCI PISA, ARCI VALDERA, TAVOLA DELLA PACE E DELLA COOPERAZIONE, ACLI PISA, CARITAS DIOCESANA PISA, UDU PISA, RETE STUDENTI MEDI PISA, SINISTRA PER PISA, AICS PISA, CASA DELLA DONNA PISA, CONFERENZA DONNE DEMOCRATICHE PISA, 6000 SARDINE PISA, FAMIGLIE ARCOBALENO, ORDINE FRANCESCANO SECOLARE, BHALOBASA”

Questo il comunicato diffuso

  • No results available