Notizie e curiosità su Pisa

La gamification che fa bene al lavoro

L’estate sta finendo, le ferie sono agli sgoccioli, il momento di rientrare al lavoro è veramente arrivato. Ecco allora che si torna a parlare di salute psicofisica dei dipendenti, una tematica sempre più attuale in tempi di crisi energetica e soprattutto di campagna elettorale.

Le ferie infatti portano benessere, il benessere porta produttività, la produttività fa crescere l’azienda, in un circolo virtuoso che non può passare inosservato. Ecco allora che scende in campo piattaforma digitale Healthy Virtuoso, un progetto che mira a cambiare il welfare aziendale. Si tratta di una applicazione lanciata cinque anni fa e che vanta oltre 200 mila download. Cosa prevede? Si tratta di una piattaforma per il miglioramento dello stile di vita dei dipendenti e prevede contapassi, consigli nutritivi, attività meditative, yoga e così via.

Una applicazione che sfrutta il fenomeno della gamification sul modello di tanti altri brand di diversi settori, come ad esempio Snai Casino del gruppo Snaitech, che la utilizza nel suo palinsesto per migliorare l’esperienza degli utenti. Con questo termine infatti si va ad indicare l’inserimento di meccanismi e funzionalità derivate dal gioco in contesti non prettamente ludici.

Con Healthy Virtuoso, insomma, si va a lavorare sulla salute e sul benessere dei dipendenti, andando a stuzzicare la loro voglia di superare ostacoli, raggiungere traguardi, alzare trofei. L’applicazione cerca inoltre di rispondere ad alcuni dati molto preoccupanti: quelli di EpiCentro e Istat, secondo cui la categoria di lavoratori sedentari, che non praticano dunque nessuna attività fisica, va oltre il 35%. “Si tratta di una grande sfida – spiega Andrea Severino, tra i fondatori del programma – andare a intercettare l’interesse di chi è poco avvezzo alla cura del proprio fisico, in ufficio e fuori. Siamo partiti dall’intervista a 650 persone per capire la mancanza di motivazione, poi dal confronto con mille responsabili alle risorse umane. Ed è emerso che solo il 10% dei dipendenti vorrebbe fare attività fisica”.

I numeri della piattaforma, ad oggi, parlano di un vero e proprio successo: 130 mila utenti, 115 miliardi di passi conteggiati, 71 mila chilometri percorsi e 9 miliardi di ore di sonno, una crescita del 400% rispetto a due anni fa e un giro d’affari generato di quasi 500 mila euro. Un modello di sviluppo e di lavoro diverso, che consente alle aziende di riflettere sul loro ruolo nella creazione di un posto di lavoro valido, sicuro e accogliente. Facendo leva sulla voglia di giocare.

 

  • No results available