Notizie e curiosità su Pisa

Anche al CUS arriva l’obbligo del Green Pass

Il Cus Pisa comunica che a partire da martedì 7 settembre sarà obbligatorio il Green Pass per accedere alla cittadella sportiva universitaria

 

Il Cus Pisa comunica che a partire da martedì 7 settembre sarà obbligatorio il Green Pass per accedere alla cittadella sportiva universitaria e per usufruire di tutti i servizi offerti, compresi quelli erogati dal front-office. Il possesso della certificazione verde, che attesta l’avvenuta vaccinazione contro il nuovo coronavirus, la guarigione dal Covid-19 o l’esito negativo di un tampone, sarà necessaria anche per svolgere attività agonistica, ricreativa e promozionale negli impianti al coperto e all’esterno, per l’utilizzo degli spogliatoi e di qualsiasi altra struttura o area all’aperto della cittadella sportiva di via Chiarugi. L’obbligo è valido per gli over 12. Per chi ha meno di 12 anni è invece necessario presentare un’autocertificazione che attesta l’assenza dell’infezione da Covid-19 o di sintomi assimilabili a quelli del nuovo coronavirus e di non aver avuto negli ultimi 14 giorni contatti con persone contagiate. Chi non può sottoporsi al ciclo vaccinale per motivi di salute, deve invece presentare il certificato di esenzione dalla vaccinazione anti-Covid. La certificazione verde dovrà essere mostrata, in modalità cartacea o digitale, al personale del centro sportivo che ne verificherà la regolarità. L’eventuale mancanza o irregolarità del Green Pass impedirà l’ingresso al Centro sportivo e comporterà l’esclusione dalle attività.

Oltre al controllo del Green Pass, all’ingresso della cittadella sportiva il personale del Cus Pisa rileverà la temperatura corporea. Il Cus Pisa ricorda inoltre che è obbligatorio indossare la mascherina all’ingresso del Centro e nelle strutture al coperto e raccomanda di mantenere il distanziamento fisico e di igienizzare frequentemente le mani.

 

Fonte: Cus Pisa 

  • No results available